Ripristino del campo di bocce


L'articolo

Il gioco delle bocce torna a Sambuca: inaugurazione giardino, presente amministrazione e Pro loco

Un gioco antichissimo di quelli che portano sulla pelle le rughe degli anni passati. Un vecchio gioco che torna a farsi spazio nei giorni nostri come se fosse ancora giovane: il gioco delle bocce torna a Sambuca. Ritorna grazie al lavoro di riqualificazione operato da Enzo Sciame’, Leo Di Verde e Sino Marino che, dopo aver rimesso a nuovo il giardino nella zona antistante la camera del lavoro, ieri hanno inaugurato, alla presenza dei vecchi giocatori, il nuovo campo di bocce. Presente alla manifestazione anche il sindaco, Leo Ciaccio, che ha ringraziato i cittadini per esser stati vicini alle esigenze dell’amministrazione che già nel primo mese lavorativo ha dovuto affrontare svariate problematiche: “in un mese abbiamo dovuto prendere in mano le redini della situazione per far fronte alle esigenze impellenti dei cittadini- ha affermato il sindaco Ciaccio – Diverse le questioni che hanno scosso la nuova amministrazione, dalla questione Girgentil Acque, alla mancanza di mezzi per ripulire il paese, alle strade disastrate. Stiamo facendo ogni cosa per intervenire e sistemare tutto. Nonostante questo, però, il sapere che i cittadini contribuiscono al lavoro dell’amministrazione è motivo di orgoglio e di ulteriore stimolo per continuare” . Presente anche gli assessori Giuseppe Cacioppo, Pippo Oddo, il presidente del consiglio, Sario Arbisi e il consigliere Adele Pumilia. “Il lavoro e’ stato promosso dall’amministrazione comunale- ha spiegato Calogero Guzzardo, presidente della Pro Loco l’Araba Fenicia di Sambuca – ma anche grazie al lavoro di tanti cittadini. Giorno 12 Agosto, durante la notte bianca che verra’ organizzata a Sambuca, all’insegna della cultura e dell’arte, abbiamo intenzione di aprire tutti i gioielli del paese, musei, biblioteca, palazzi antichi e certamente anche questo giardinetto”. Un lavoro che e’ riuscito a realizzarsi grazie al lavoro di Volontari e cittadini, che solo per la voglia di ridare luoghi d’eccellenza e spazi verdi al paese hanno lavorato per riqualificare spazi pubblici dimenticati e lasciati in stato di abbandono. “Siamo veramente contenti come cittadini e come Pro loco, di esser riusciti nell’intento di poter dare a Sambuca uno spazio che le apparteneva – afferma Enzo Sciame’ – siamo riusciti a fare tutto questo grazie al lavoro volontario e gratuito di cittadini giovani, come Vincenzo Alesci che ha sistemato l’illuminazione, Leonardo Milici che ha sistemato le panchine, Stefano Vaccaro, Sino Marino e tanti altri. Una iniziativa assolutamente a costo zero per le casse comunali”. Per la gestione del giardino, la Proloco presenterà a giorni la richiesta al comune per poter dare la possibilità a chiunque di prendere parte allo spazio e apportare a questo nuove idee. “Vorremmo trasferire la sede della Pro loco per avere un maggiore spazio da gestire evitando così che ancora una volta che venga abbandonato e dimenticato- ha detto Leo Di Verde – Lasciare sempre aperto al pubblico il giardino e le sale che vorremmo sistemare con video proiettori, Sala conferenza, posti a sedere, Schermo gigante. Il nostro intento e’ di fornire al cittadino e al turista un servizio sempre migliore”.

 

Margherita Ingoglia per sicanianews.it


Le immagini