5ª Rassegna cinematografica "cinema d'estate"


La Pro Loco L'Araba Fenicia di Sambuca ti invita a partecipare alla QUINTA rassegna cinematografica estiva "CINEMA D'ESTATE", quest'anno intitolata: "SEGRETI DI FAMIGLIA".

 

Ammireremo 4 commedie divertenti e interessanti, un thriller affascinante, passeremo qualche serata in compagnia di amici che amano la settima arte.

 

I film scelti richiamano il divertente tema delle vicissitudini che si possono avere in una famiglia moderna, come ad esempio una figlia che vuole sposare un ragazzo straniero, una fidanzata che trama alle spalle del partner, la difficoltà ad affermarsi per una giovane donna laureata, o infine i litigi che nascono dalla scelta del nome di un figlio. 

 

Le novità di quest'anno:

 

Tutti i film saranno proiettati nella tranquilla cornice del cortile di Santa Caterina, nuova sede della Pro loco. 

Prima del film, alle ore 20.15, nell'attesa, si svolgeranno delle gare di bocce nel cortile.

Dopo il film ci sarà un dibattito sulle opinioni riguardo diverse tematiche.

Alla fine ci sarà un rinfresco offerto dalla Pro loco.


Tutti i film saranno proiettati ogni martedì a partire dal 14 luglio.


I film in proiezione:

Non sposate le mie figlie!

Martedì 14 luglio ore 21.00

Un film di Philippe de Chauveron.


Con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Chau.


Titolo originale Qu'est ce-qu'on a fait au bon Dieu?

Commedia, Ratings: Kids+16,

durata 97 min. - Francia 2014

Trama:

Claude e Marie Verneuil sono una coppia borghese, cattolica e gollista. Genitori di quattro figlie, tre delle quali coniugate rispettivamente con un ebreo, un arabo e un asiatico, vivono nella loro bella proprietà in provincia e pregano dio di maritare la quarta con un cristiano. La loro preghiera viene esaudita. Euforici all'idea di celebrare finalmente un matrimonio cattolico, ignorano che Charles, il futuro marito della figlia minore, ha origini ivoriane. Alla delusione si aggiunge l'animosità del padre di Charles, ex militare intollerante e insofferente alla colonizzazione europea dell'Africa. Tra provocazioni, alterchi e vivaci scambi di vedute, l'amore avrà naturalmente la meglio.



MARTEDÌ 14 LUGLIO 2015 - ore 21.00

CORTILE DI SANTA CATERINA - Sambuca di Sicilia

Opinioni:

Originale e gradevole commedia in perfetto stile francese. Il primo tempo ha un'impronta decisamente molto umoristica in quanto evidenzia in maniera squisitamente ironica varie tematiche scaturite dalle differenze sociali e di costume che vengono a determinarsi tra razze differenti di persone.

 

Nel suo genere, il film, molto gradevole, si regge sostanzialmente sul buon ritmo delle sue battute soavi e ciniche allo stesso tempo, mai volgare ti scorre addosso piacevolmente.


Ero scettico, temevo qualcosa dalle parti dei "panettoni" e simili...L'ho visto per accondiscendere mia moglie e forse...mi sono divertito più di lei!



Scusate se esisto!

Martedì 21 luglio ore 21.00

Un film di Riccardo Milani.


Con Paola Cortellesi, Raoul Bova, Marco Bocci, Corrado Fortuna, Lunetta Savino, Cesare Bocci.


Commedia, Ratings: Kids+16,

durata 106 min. - Italia 2014

Trama:

Serena è un architetto dal talento straordinario. Dopo una serie di successi professionali all'estero, ha deciso di tornare a lavorare in Italia, perché ama il suo paese. Nell'avventurosa ricerca di un posto di lavoro si trova di fronte a una scelta folle, farsi passare per quello che tutti si aspettano che lei sia: un uomo...O così pare. Nel frattempo incontra Francesco. Bello e affascinante. Il compagno ideale. Se non fosse che a lui non piacciono le donne… O così pare. Tra Serena e Francesco nasce un rapporto intenso e diventano la coppia perfetta… Pronti a tutto pur di darsi una mano saranno costretti a condividere segreti e inganni perché a volte, per essere davvero se stessi, è meglio fingersi qualcun altro!


MARTEDÌ 21 LUGLIO 2015 - ore 21.00

CORTILE DI SANTA CATERINA - Sambuca di Sicilia

 

 

Opinioni:

Storia ben strutturata che non ha mai vuoti di tono con una buona caratterizzazione dei personaggi che ruotano attorno alla protagonista, bravissima.

Originale il personaggio e l'interpretazione di Raoul Bova. Alcune situazioni e gag sono esilaranti, ma -ripeto- il racconto e le interpretazioni non scendono mai nelle banalità che si sentono in altri film italiani, tipo i cinepanettoni.

 

È un film brillante e gestito con garbo ed intelligenza. Tocca argomenti di attualità come le difficoltà della donna nel campo lavoro e la tolleranza nei confronti dell'omosessualità. Il tutto condito da situazioni comiche ed esileranti di sicuro effetto. Una Cortellesi strepitosa, non da meno Roul Bova.



Noi e la Giulia

Martedì 28 luglio ore 21.00

Un film di Edoardo Leo.


Con Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta, Stefano Fresi, Carlo Buccirosso.


Commedia, Ratings: Kids+13,

durata 115 min. - Italia 2015

Trama:

Diego è un venditore di auto senza più la capacità di costernarsi, Claudio l'ex gestore di una gastronomia che ha chiuso i battenti, Fausto un piazzista televisivo inseguito dai creditori. Li accomuna il sogno di cambiare vita e un identico piano B: aprire un agriturismo - la versione per quarantenni del chiringuito ai tropici. I tre uniscono le forze per completare l'acquisto dell'immobile giusto ma devono subito affrontare mille problemi pratici, da un bagno intasato ai camorristi locali che esigono il pizzo. Nella loro avventura verranno coinvolti anche Sergio, un veterocomunista fermo al '68, ed Elisa, incinta e fuori di testa.



MARTEDÌ 28 LUGLIO 2015 - ore 21.00

CORTILE DI SANTA CATERINA - Sambuca di Sicilia

Opinioni:

Uscire dal cinema con il piacere di aver visto un buon film italiano non capita spesso. Si tratta di un'ottima pellicola che, nella sana tradizione della commedia all'italiana che ha reso famoso il nostro cinema nel mondo, ti diverte ma nello stesso tempo ti fa fare qualche riflessione sul nostro presente e sul nostro Paese. Insomma come avveniva una volta con il nostro cinema.


Una commedia fresca e divertente senza volgarità! Edoardo Leo si conferma un personaggio nuovo nel nostro panorama cinematografico e il film si segue con allegria e spensieratezza. Bene in parte tutti gli attori che sembrano divertirsi davvero sulla scena.



Il nome del figlio

Martedì 4 agosto ore 21.00

Un film di Francesca Archibugi.


Con Alessandro Gassman, Micaela Ramazzotti, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo. 


Commedia, Ratings: Kids+16,

durata 94 min. - Italia 2015.

Trama:

Paolo Pontecorvo, agente immobiliare con la battuta pronta e il vizio della beffa, e Simona, aspirante scrittrice di periferia col vizio della gaffe, aspettano un bambino. In occasione di una cena organizzata a casa di Betta e Sandro, sorella e cognato di Paolo alla quale partecipa anche il loro più grande amico Claudio, Paolo comunica con enfasi e convinzione il nome scelto per il nascituro. La famiglia, composta da professori universitari, insegnanti e musicisti allineati a sinistra, non reagisce bene davanti a quel nome, un nome 'inquadrato' a destra e dentro un passato drammatico per la nazione. Dibattito e scambio di idee degenerano presto in una messa in discussione di valori, scelte e persone, che non mancano di offendere e ferire tutti, nessuno escluso. Ognuno infatti ha un piccolo o grande segreto nascosto che in qualche modo riguarda anche gli altri e che potrebbe compromettere i loro rapporti, ma qualche volta l'amore può fare miracoli e rimettere ordine nel caos degli affetti.



MARTEDÌ 4 AGOSTO 2015 - ore 21.00

CORTILE DI SANTA CATERINA - Sambuca di Sicilia

oPINIONI:

Scalda il cuore l’arrivo del nuovo film di Francesca Archibugi, una vera commedia italiana profonda e corale interpretata da un cast “familiare” perfettamente a suo agio nel ruolo.


Il nuovo film di Francesca Archibugi è una commedia corale che vi metterà a vostro agio come se foste a cena con i vostri cari amici di sempre.


La nuova pellicola della Archibugi si rivela una splendida commedia italiana, magistralmente scritta e favolosamente interpretata. La regista sviluppa una fantastica commedia corale e familiare che si muove attraverso dialoghi vivaci e personaggi magistralmente interpretati da un cast di stelle italiane.



L'amore bugiardo - Gone Girl

Martedì 18 agosto ore 21.00

Un film di David Fincher.

 

Con Ben Affleck, Rosamund Pike.

 

Titolo originale Gone Girl.


Thriller, Ratings: VM 14

durata 145 min. - USA 2014

Trama:

Amy e Nick sono sposati da cinque anni. Belli, colti e ammirati, hanno lasciato New York per la provincia, dove la loro relazione languisce e l'ostilità cresce. Dietro di loro la crisi economica che ha messo in ginocchio l'America e interrotto le loro carriere, davanti a loro nuvole nere che minacciano tempesta e guai, grossi guai. Licenziati dalle rispettive redazioni e dalle rispettive ambizioni, Amy e Nick provano a ricostruirsi una vita nel Missouri. Casalinga annoiata e paranoica lei, proprietario di un bar che chiama The Bar lui, la coppia scoppia il giorno del loro quinto anniversario. Amy scompare senza lasciare tracce, se non il suo sangue versato e ripulito in cucina, un tavolo rovesciato in salotto, un diario che non tarderà a essere ritrovato e un marito apatico che fatica a realizzare la sua condizione. Perché i vicini, i media, la polizia e tutti quelli che lo stanno a guardare sono davvero convinti che sia stato lui ad uccidere Amy. 


 

MARTEDÌ 18 AGOSTO 2015 - ore 21.00

CORTILE DI SANTA CATERINA - Sambuca di Sicilia

Opinioni:

Stupore. Angoscia. Silenzio. Si fa quasi fatica a commentare un film del genere. Si fa quasi fatica a rimanerne impassibili. Perche Gone Girl è un film irreale, ma che si guarda con un’atroce senso di realtà. Tutti noi ci sentiamo parte di quel mondo caotico, subdolo, vorace e nauseante che ci viene mostrato da uno degli occhi più complessi del cinema moderno.

 

Fincher è tornato, e con esso la sua messinscena più cupa, come già in Zodiac o Seven, senza sconti, lavorando di cesello e di suggestioni. Gone Girl porta sullo schermo la vita matrimoniale di una coppia in difficoltà, tra le vicissitudini familiari e le avversità lavorative.

 

Possiamo stappare i tappi dello champagne: è tornato il Fincher dei capolavori quali Seven ma soprattutto Fight Club. Purtroppo per elogiare a pieno il film bisognerebbe scendere nei particolari della trama cosa che non farò affatto onde evitare di svelare nulla anche perchè proprio la sceneggiatura a puzzle è uno dei cavalli di battaglia del film.